Sport

Europei: bianchi contro rossi

16 Giu 2008 In: Calcio

Ieri sera mi sono visto Svizzera – Portoghèllo e Repubblica Ceca – Turchia. Dice: “Ma come hai fatto a vedertele tutte e due se le hanno giochète in contemporanea?” Chèzzo, io ho il telecomando più veloce dell’emisfero nord e cambio canèle con una tale rapidità che certe volte torno indietro nel tempo. Mia moglie Mara, che una volta tanto mi era seduta accanto, non s’è accorta di niente e vedeva una sola partita: bianchi contro rossi. Infatti alla fine m’ha detto con quel suo chèzzo d’accento settentrionèle: “Oronzo, bravini i giocatori rossi, hanno vinto 5 a 2.” Io non ho cercato di spiegarle come stavano le cose e mi sono limitèto ad annuire.

 

La prima partita non contava niente e l’arbitro è stato il vero protagonista, sbagliando tutto quello che poteva sbagliare. Invece Repubblica Ceca e Turchia se la sono giochèta davvero e la squadra di Terim ha ribaltèto il risultèto negli ultimi minuti. Per la verità ha cominciato a segnare quando Collovati (l’esperto) ha detto che i Ceki erano imbattibili e avevano un gioco che irretiva gli avversèri e sarebbero stati tra i favoriti alla vittoria del torneo continentèle. Se lo dice lui… Certo che il grande portiere del Chelsea, Chech, c’ha messo del suo, muovendosi, per così dire, alla ceka…

 

Di grandi giocatori… poco e niente. L’unico che mi è sembrato di un certo spessore è Sionko che però è stato sostituito quando la sua squadra stava ancora vincendo. Una menzione a parte meritano Nihat, autore di una doppietta e anche Tuncay che s’è messo in porta dopo l’espulsione di Volkan.

 
 

In tutto ciò va registrèto il trionfèle ritorno in serie A del Lecce a spese dell’Albinoleffe. Auguri a Papadopulo.

bianchirossi


  • Commenti disabilitati su Europei: bianchi contro rossi

Europei: sempre Rosetti

16 Giu 2008 In: Calcio

Nemmeno questa giornèta ci ha regalato grandi sprazzi di gioco. Discreta la partita tra Svezia e Spagna, decisa però da un erroraccio difensivo degli scandinavi nei minuti di recupero. E quando scateni Villa e Fernando Torres, sono chèzzi!

 

L’altro incontro ha visto l’eliminazione dei campioni uscenti, i greci, che hanno meritatamente perso con una Russia un po’ migliorèta rispetto all’esordio. Ma i protagonisti della serata sono stati il portiere Nikopolidis che ha regalato il goal agli avversari e il nostro arbitro Rosetti, il quale, dopo una stagione disastrosa in Italia, lascia il segno anche in Europa. Erroracci in continuazione, valutazioni sbagliète e soprattutto ha annullato (grazie al suo fido collaboratore di linea) una rete valida agli ellenici. Diciamolo chiaramente che anche un arbitro italièno ha fatto un gran casino, sennò sembriamo i soliti vittimisti.

 

In attesa della grande sfida Italia – Frèngia che può decidere tutto e può non decidere niente (specialmente se gli olandesi ci preparano il biscotto e lasciano vincere la Romania), si comincia a sussurrère che Donadoni farà un’altra rivoluzione: fuori Pirlo, Perrotta e Del Piero; dentro Gattuso, Ambrosini e Cassèno. Magari ad Europeo finito il CT avrà deciso qual è la formazione migliore. Meglio tardi che mai.

 

P.S.: l’arvitro norvegese Ovrebo (che chèzzo di nome) ha ammesso uno dei suoi errori: il goal di Toni era regolare. E l’UEFA l’ha caccièto. Mah…

Rosetti


  • Commenti disabilitati su Europei: sempre Rosetti

Europei: che arbitri!

16 Giu 2008 In: Calcio

Se dal punto di vista delle novità di gioco e di giocatori, questi campionèti europei hanno espresso ben poco, dal punto di vista dei risultèti, ci sono un sacco di sorprese. Chi se l’aspettava che l’Olènda avesse saputo tritère sia l’Italia che la Frèngia? Ma soprattutto, chi se se lo sarebbe aspettato che ci saremmo rimpianti quello scellerèto di “Cocciapelèta” Collina? Eh, sì, perchè i direttori di gara ne stanno combinèndo più di Carlo in Frèngia, appunto.

 

Partiamo da Olènda – Italia. Ci hanno assicurèto che il goal di Van Nistelrooy era buono, perchè Panucci, fuori chèmpo, teneva in gioco il centravanti orange. Ma mettiamo il chèso che nello scontro precedente Panucci fosse morto (con tutti gli scongiuri possibili)… anche la salma di Panucci avrebbe tenuto in gioco il calciatore olandese? Insomma, se è vera la regola che ci dicono (e non ci credo, perchè c’è sempre discrezionalità), va cambiata subito subito.

 

Passiamo a Romania – Italia. Inutile dire che il goal di Toni non era irregolare, lo sanno tutti. Ma la cosa che fa ingazzère è che l’arbitro norvegese ha regalato un rigore inesistente ai rumeni a cinque minuti dalla fine. Come a dire: “Ah, non volete proprio uscire da questo europeo, azzurri del chèzzo? Allora ci penso io!” Per fortuna che Buffon ci ha lasciato ancora un filo di speranza.

 

Finiamo con Olènda – Frèngia. Vi dico subito che la faccia di Domenech a fine partita equivale, come soddisfazione, alla qualificazione dell’Italia nei quarti. Però anche qui il direttore di gara ne ha combinate delle belle. C’era un rigore sacrosènto in favore dei galletti (sullo 0 a 1) che solo la malafede ha potuto negare. Tuttavia, e nessuno lo ha detto (proprio nessuno), secondo me il goal di Henry era in fuorigioco.

 

Un’ultima considerazione su quel simpaticone di Domenech che non perde occasione per stare zitto e attacchère l’Italia. Ma come chèzzo si fa a preferire quel cinghialetto di Gomis a Trezeguet? Come si fa a preferire Gallas o nonno Thuram a Mexes? Come si fa a preferire Coupet a Frey o Toulalan (sembra il nome di una danza da Folies Bergèr) a Flamini?

ArbitroEuropei


  • Commenti disabilitati su Europei: che arbitri!

Il ritorno dello “Zio” Bergomi ?

13 Giu 2008 In: Inter

Secondo alcune fonti, il mai dimenticato Beppe Bergomi, dovrebbe tornare nella “sua” Inter in qualità di allenatore del settore giovanile. Da alcuni anni, “lo Zio”, lavora come commentatore tecnico (spesso al fianco della prima voce Fabio Caressa) e come opinionista per gli spazi calcistici di Sky Sport. Oltre che per la sua bravura e competenza, Bergomi si distingue per la sua calma e pacatezza


  • Commenti disabilitati su Il ritorno dello “Zio” Bergomi ?

Napoli scateneto

13 Giu 2008 In: Calcio

Porca puttèna, dopo Milan, Juve, Fiorentina e Genoa, adesso si scatena il Napoli. Dopo Rinaudo è arrivato Maggio, ma siccome siamo a giugno, pare fatta anche per l’argentino Denis (che da giovanissimo aveva già giochèto in Italia). Insomma, De Laurentiis ha deciso di fare le cose in grande, anche perchè il mercato partenopeo non sembra ancora finito. E visto anche l’infortunio di Zalayeta (e forse l’addio di Sosa), sicuramente arriverà una punta.

Appena terminèto l’Europeo, si aprirà ufficialmente il calciomerchèto e allora ne vedremo delle belle. Nel frattempo il Bologna è stato acquistèto per intero da una società americhèna che forse tenterà di riportare agli antichi fasti la squadra felsinea.

Tante squadre sono ancora al pèlo: Roma, Lazio, Inter (solo Mourinho) soprattutto. Ma ci sarà il tempo per rifarsi e per far sognare le tifoserie. Certo questo Europeo non sta fornendo moltissime indicazioni stuzzichènti. Comunque…

Giocatore sampdoria


  • Commenti disabilitati su Napoli scateneto

Anche questa giornèta degli Europei è stata piuttosto deludente. In modo positivo ha sorpreso soltanto la Croèzia, soprattutto per la scara vena della Germania, imballèta, imbranta e imbolsita peggio dell’Italia che abbiamo visto contro l’Olènda. Mario Gomez (valutèto 40 milioni di euro), sembrava mio zio Venturino che di mestiere fa il boscaiolo. E poi in difesa non c’erano due giocatori (di cui uno è lo strapaghèto Metzelder), ma due sagome, di quelle che si mettono davanti alla porta quando si vogliono provare le punizioni. Ballack era ovviamente il più imballèto di tutti e purtroppo (solo perchè li avevo dati per favoriti)  mi sa tanto che i teutonici non faranno tanta strada. Pasticcièta, confusa e solamente fisica m’è apparsa anche Austria – Polonia, che l’arbitro inglese ha gentilmente deciso di far pareggière ai padroni di casa proprio al 93° minuto. Ma forse il pareggio è meritèto.

E adesso siamo ad Italia – Romania. Pare che Donadoni porterà molte novità nella formazione. Ma sorprese ce ne sarebbero se non cambiasse. Si fanno i nomi di Chiellini, Del Piero, Grosso e De Rossi. Beh, era ora, porca puttèna!

Gohoch


  • Commenti disabilitati su Europeo- Niente di nuovo sul fronte occidentale

Quaresma?

12 Giu 2008 In: Inter

“Ho già firmato un contratto con un grande club”…
Questa la dichiarazione choc rilasciata da Quaresma ad un sito svedese. Sarà l’Inter il grande Club a cui il forte giocatore portoghese si riferisce? Mahh!!! Domani sicuramente sulle prime pagine dei quotidiani sportivi leggeremo: Quaresma all’Inter!! E’ questo il bello del cosiddetto “calciomercato”. Ogni giorno si “fantastica” con un nome


  • Commenti disabilitati su Quaresma?

Piove

12 Giu 2008 In: Calcio

Piove sulla Svizzera verde

Piove sull’Italia che perde…

Piove sulle cime dei pini

Piove su Ambrosini…

Piove su Toni

Piove sul CT Donadoni…

Piove su Zambrotta

Piove su Perrotta.

Piove su strade e palèzzi

Piove su Materèzzi…

Piove sui monti e sul pièno

Piove pure su Cassèno…

 

Ma mentre continua il torneo

del campionèto europeo,

mentre segnano Villa e Podolski…

A Baden, tra i boschi

un raggio di sole si scorge

ci inquèdra e ci porge

una speme, una via:

Battiamo la Romania…

E come d’incanto

un popolo affranto

di uomini scossi…

Ritrova De Rossi.

 

Ma piove sulla Svizzera verde

Piove sull’Italia che perde…

None


  • Commenti disabilitati su Piove

Europeo-Viva Villa

11 Giu 2008 In: Calcio

Adesso le squadre le abbiamo viste proprio tutte. E, papèle papèle, nessuna mi ha davvero impressionèto in modo positivo. Nemmeno la Spagna che ha tritèto la Russia. Certo, Villa e Fernando Torres sono due grandi giocatori, il centrochèmpo iberico ha grande qualità, ma la difesa m’è parsa un po’ ballerina, soprattutto contro una compagine, quella russa, che sembrava capitata lì per errore. Non so se c’avete fatto caso, ma Villa ricorda Montella dei tempi d’oro: più potente, un po’ meno tecnico, destro e non mancino. Non parliamo della Grecia, campione d’Europa uscente, che faceva la melina sullo 0 a 0 e in certi momenti pure sullo 0 a 2. Ibrahimovic non ha fatto una gran partita, marcato a uomo com’era, ma ha scagliato un siluro che ha cambiato il volto dell’incontro. Ho visto brutti arbitrèggi anche qui e senza tornare sul primo goal olandese contro di noi, m’è sembrato che la rete svedese di Hansson fosse viziata da un evidente spintone.

Se dovessi scegliere le tre squadre peggiori nella prima giornata, direi Grecia, Russia e, purtroppo Italia. Le migliori tre, nell’ordine, Spagna, Germania e Portoghèllo. Direte: “E l’Olènda?”. Porca puttèna, se l’Italia ha fatto tanto schifo, mica possiamo dire che l’Olènda è stata straordinèria… Comunque, vabbè, mettiamoci pure l’Olènda a pari merito col Portoghèllo.

Nel frattempo Donadoni ha fatto il simpètico coi giornalisti in una conferenza stampa infuochèta. Certo i giornalisti hanno fatto di tutto per metterlo in difficoltà, ma il CT avrebbe potuto assumersi da subito le proprie responsabilità, se non altro per mettere tutto su un piano più cordièle. Ha detto, in ogni chèso, che cambierà qualcosa (e meno mèle): contro la Romania vedremo un’altra squadra. Speriamo…

Villa


  • Commenti disabilitati su Europeo-Viva Villa

Ridateci…un po di pace!!!

10 Giu 2008 In: Inter

Sicuramente ieri sera la nostra Nazionale Campione del Mondo in carica, non ha fatto una bella figura perdendo 3-0 contro gli “orange” olandesi nella partita d’esordio del Campionato Europeo .
Ma questo non giustifica questa “squallida” prima pagina del “solito” Tuttosport che affossa ancor più il morale del team azzurro. Sinceramente faccio fatica a capire questo modo di fare…veramente


  • Commenti disabilitati su Ridateci…un po di pace!!!