Sport

Europei – pecche’to!

23 Giu 2008 In: Calcio

Stavolta coi rigori non c’è andata bene. Ma non abbiamo sfigurato troppo di fronte alla Spagna che tutti davano e danno per favorita (ma attenti a Russia e Germènia). Tuttavia un po’ di perplessità mi sono rimaste. Vengo e mi spiego, papèle papèle:

 

1) Ho visto troppi giocatori appesantiti: TONI, AQUILENI, CAMORANESI, ZAMBROTTA, AMBROSINI, DI NATELE  E ALLA FINE PURE DE ROSSI (ma si dice che aveva un fastidio muscolère).

 

2) Non ho capito cosa sono stati convochèti a fare BORRIELLO e QUAGLIARELLA. TONI stava boccheggiando già alla fine del primo tempo. Se non si cambia nemmeno quando è in queste condizioni…

 

3) Perchè non ha giochèto DEL PIERO fin dall’inizio? Ha un’esperienza e una forma fisica che ci avrebbero fatto molto comodo. Poi si sarebbe pure potuto sostituire con CASSENO o DI NATELE.

 

4) Se giochiamo con TONI servono le fasce! CAMORANESI avrebbe dovuto entrare subito per rifornire di cross la nostra torre. Invece sugli esterni c’erano CASSENO (che si accentrava sempre) e poi AMBROSINI! Con ZAMBROTTA e GROSSO che erano trattenuti sulla difensiva. Inoltre le difficoltà di AQUILENI, AMBROSINI e DE ROSSI erano dovute proprio all’impossibilità di aprire il gioco.

 

5) Ma perchè DEL PIERO (grande rigorista) è stato tenuto per ultimo? Poteva non servire, sia se fossimo stati in vantèggio che in svantèggio (come è stato).

 

 
Però qualche nota positiva c’è stata: CHIELLINI su tutti e poi PANUCCI, più lo spirito giusto da parte di tutti quanti. D’altra parte non è sempre Pèsqua!

Di Natale


  • Commenti disabilitati su Europei – pecche’to!

Ancora non è certo che la Juventus lo abbia strappèto al Liverpool, ma sembra un acquisto ormai in dirittura d’arrivo. Stiamo parlando del centrocampista spagnolo del Liverpool Xavi Alonso, che non fa rima con Oronzo, ma poco ci manca. Chi non lo conosce bene si guardi il video alleghèto: ha 27 anni, i piedi buoni, mette la palla dove vuole, ha un gran tiro (tre o quattro goal all’anno li fa sempre). Tra l’altro era compagno di Sissoko e proprio di quel Riise acquistèto dalla Roma. Probabilmente (quando leggerete questo post) avrà giochèto contro L’Italia nella partita che vale le semifinali dell’Europeo. In nazionèle per la verità gli vengono preferiti Xavi, Senna e Iniesta, ma se la batte con Fabregas, il che è tutto dire, porca puttèna.

Una breve considerazione: ma perchè in Italia non nascono più tanti grandi centrocampisti? E’ vero, nella nuova generazione under 25 abbiamo Aquilèni, De Rossi e Montolivo, ma noi eravamo la patria dei piedi buoni e adesso li sacrifichièmo per i picchiatori interditori.


  • Commenti disabilitati su Calciomercato- Juve, arriva Xavi Alonso?

Certo che girano grandi esperti di calcio, porca puttèna… Chi aveva pronostichèto l’Olènda dominatrice assoluta, chi si era spertichèto in lodi per la Croèzia e la vedeva come outsider… E invece Turchia e Russia se le sono pappète come dei cornetti per la colazione. Certo che i russi hanno impressionèto e sorpreso anche me, ma la nazionèle dei tulipèni era stata sopravvalutata e non poco. La squadra di Van Basten si regge sostanzialmente sul fiuto del goal di Van Nistelrooy, il talento di Sneijder e l’esperienza di De Jong. Poi ci sono tre giocatori molto interessènti, ma discontinui: Van Persie, Kuyt e Robben. Quest’ultimo è stato tenuto in panchina non si sa per quale motivo. Tutti gli altri sono giocatori normèli e i difensori in particolare potrebbero tranquillamente giocare nella nostra serie B. Dice: “E allora perché hanno tritèto Italia, Frèngia e Romania?” Eh, le hanno tritète perché sono arrivati ai gironi dell’Europeo in gran forma, ma poi, davanti a giocatori che hanno già inizièto il campionèto nazionèle, si sono disciolti come neve al sole. E le hanno tritète anche per gli errori di Donadoni e Domenech. Comunque… Gran giocatore il numero 10 russo Arshavin. Dribbling, scatto, tiro, assist di destro e sinistro. Ma ricordiamoci che ha una forma fisica eccezionèle e avendo 27 anni, vuol dire che forse non è sempre così brillènte come lo abbiamo visto in questo torneo.

A proposito della Croèzia mi è piaciuto abbastanza lo strapagato Modric, ma senza entusiasmare. E’ giovane e potrà crescere, ma anche perdersi per strada nel campionèto inglese. Avete visto come somiglia a Cruyff… non tanto nel modo di giochère, ma proprio di fèccia, di viso. Mah.

Croazia_giocatore


  • Commenti disabilitati su Europei – E adesso chi e’ la favorita?

Euopei: addio Cristiano Ronaldo

20 Giu 2008 In: Calcio

Tutti i giornèli a titolare: GRANDE SORPRESA, LA GERMENIA ELIMINA IL PORTOGHELLO! Grande sorpresa un par di… come direbbero a Roma. Per fortuna che voi mi siete testimoni del fètto che fin dall’inizio avevo pronosticato i teutonici tra i favoriti del torneo. E infètti adesso sono alle semifinèli. E così, delle quattro squadre che dovevano dominare gli Europei,  dopo il quarto di finèle tra Italia e Spègna, ce ne resterà una sola. Perchè Frèngia e Portoghèllo se ne sono già belle che andate. La squadra di Scolari per me è stata sopravvalutèta. A parte Cristièno Ronèldo (che però ha deluso le attese ed è sembrato un giocatore discreto, ma non determinènte come invece è stato Podolski), i punti di forza sono solamente tre esterni che non possono giocare tutti insieme (Nani, Quaresma e Simao), più ovviamente Deco. Per il resto tanti giocatori normali che in Italia troverebbero poco spazio in serie A. Mi riferisco a Petit, Carvalho, Paulo Ferreira, Nuno Gomez, Ricardo ecc. ecc. Ma torniamo a Ronèldo: alla fine dell’incontro con la Germènia il fenomeno del Manchester è uscito mesto mesto dal chèmpo. E poi che ha fatto? Madonnina Benedetta dell’Incoronèta, ha detto pubblicamente che si farà un’operazione al piede e poi si trasferirà al Real Madrid. Non è bello per niente. Anche perchè il Manchester United non vorrebbe per niente lasciarlo andar via. E così si conferma uno dei calciatori più antipètici che ci siano in giro.

Cristiano Ronaldo


  • Commenti disabilitati su Euopei: addio Cristiano Ronaldo

Euro 2008: Italia, il girone C

20 Giu 2008 In: Calcio, Tempo Libero

E’ da quando sono iniziari gli Europei 2008 che volevo parlarne sul blog. Poi la clamorosa sconfitta contro un’Olanda stellare quanto inattesa, mi ha portato a calibrare il tiro. Mi sono limitato ad una “dichiarazione d’amore” nei confronti del pallone, abbastanza “universale” e legata solo in qualche modo a Euro 2008, ma senza sbilanciarmi troppo. Le cose non sembravano poter andare troppo bene e c’era in ballo anche una scommessa (una cena a base di pesce e vino, vinta) sul risultato dell’ultima partita, con l’amico francese Olivier. Ma adesso che siamo riusciti a passare il turno, sebbene faticosamente, ho deciso di recuperare in un sol colpo il discorso relativo al nostro girone di qualificazione, con una fotogallery commentata. Tutte le immagini sono tratte dallo strepitoso “Speciale Euro 2008” messo on line da La Stampa. Una serie di fotografie, pagelle e servizi aggiornati in tempo reale, una fonte di informazioni e materiale davvero ottimo, che ti consiglio di visitare per restare sempre aggiornato sugli sviluppi della competizione. Personalmente spero proprio che questa raccolta di “momenti salienti” sia di buon auspicio e che il nostro “viaggio per immagini” in terra di Austria e Svizzera possa continuare anche dopo la partita dei quarti di finale contro una fortissima Spagna

9 Giugno, Stade de Suisse Wankdorf, 20:45

Olanda vs Italia 3-0

La selezione italiana schierata in campo da Mister Donadoni.
Luca Toni nella sua “posa tipo” di questo Europeo finora: disperato dopo aver sbagliato un goal.

La squadra olandese allenata dal grande Marco Van Basten festeggia giustamente alla fine del massacro.
13 Giugno, Letzigrund, 18:00

Mutu segna il goal del vantaggio rumeno dopo l’involontario passaggio suicida di Gianluca Zambrotta.

Christian Panucci butta dentro il meritato e liberatorio pallone del pareggio.

Super Gigi Buffon, il più grande portiere del mondo, para il rigore di Mutu, che ci consente di mantenere il pareggio e di continuare a sperare nella qualificazione.
17 Giugno, Letzigrund, 20:45

Abidal atterra Luca Toni in area, commettendo fallo da ultimo uomo e interrompendo una chiara occasione da goal: rigore ed espulsione. Francia in 10 uomini per più di 65 minuti…


Andrea Pirlo batte e segna il rigore: Italia in vantaggio.

Daniele De Rossi, autore di una prova magistrale, esulta dopo aver battuto il calcio di punizione che, con la colpevole deviazione di Henry in barriera, porta il risultato sul 2-0.
Tutte le fotografie sono © LaStampa.it.

  • Commenti disabilitati su Euro 2008: Italia, il girone C

“…i colori del cielo e della notte….”

19 Giu 2008 In: Inter

Dopo la conquista del 16° scudetto da parte della prima squadra, il trionfo nella Coppa Carnevale di Viareggio della formazione primavera, ecco arrivato oggi il terzo trofeo vinto per l’Internazionale Football Club nell’anno del proprio centenario. Ad aggiudicarselo è l’Inter allievi che a Città di Castello contro l’Empoli (1-0 il risultato finale) in una combattuta finale vince lo scudetto di


  • Commenti disabilitati su “…i colori del cielo e della notte….”

 

Con l’Europeo in corso, nel calciomerchèto c’è stato un momento di stasi. E’ cero che il Palermo ha preso Amelia e Liverani, che l’Udinese s’è assicurèto Langella, che la Sampdoria ha preso tutto Cassèno dal Real Madrid, ma di colpi coi fuochi artificièli non se ne sono visti e forse dovremo aspettare Luglio. La Juventus sta sulle piste di Xavi Alonso, nazionèle spagnolo dai piedi buoni e dal fisico prestante. Però s’è mossa la Roma che, in attesa di novità su Mancini e Vucinic, s’è andata a prendere un giocatore che a me piace molto: un gran lottatore, veloce, potente e con una stecca mancina che rompe le mani dei portieri. Non solo, a 28 anni ha una grande esperienza internazionèle, sia con la nazionèle norvegese che col Liverpool. Si tratta di John Arne Riise, esterno sinistro che ha già vinto la Champions League. Con questo calciatore voglio inaugurare un nuovo sistema di comunicazione che mi ha suggerito il mio amico Oberdan La Fava: vi metto un video che vi permette di vedere il calciatore appena acquistato o che una squadra sta per acquistare. Così, anche chi non è un esperto di calcio internazionèle può farsi un’idea. Bello, eh?


  • Commenti disabilitati su Calciomercheto: si muove anche la Roma

Europeo – Siamo ai quarti

19 Giu 2008 In: Calcio

Siamo ai quarti, porca puttèna! E adesso ci aspetta la Spagna di Villa e Fernando Torres. Nello stesso tempo si scroceranno Russia, Portoghèllo, Olènda, Germènia, Croèzia e Turchia.

Dunque sono state eliminète le due squadre che ospitano il torneo, Austria e Svizzera, è stata eliminèta la squadra campione uscente, la Grecia (0 punti), e anche la Svezia di Ibrahimovich… ma soprattutto sono stati eliminèti i vice campioni del mondo di Domenech! La Frengia ha fatto un solo punto, ha subito 6 goal e ne ha segnèto uno solamente. Madonnina Benedetta dell’Incoronèta che scoppola!

Ma insomma, Donadoni è stato bravo o no? Qui la popolazione si divide. Alcuni dicono che se non si fossero ingazzèti tutti quanti dopo la partita con l’Olènda, il CT avrebbe continuèto con quei due stampelloni in difesa, avrebbe tenuto fuori San De Rossi, Cassèno, Grosso e compagnia bella. Altri sostengono che conta solo il risultèto e che noi eravamo in un girone bestièle. Il mio parere è che Donadoni ha commesso parecchi errori e pure gravi, ma che è stato pronto a correggersi prima che fosse troppo tardi. Il problema è che io vedo troppi giocatori fuori forma: Toni, Zambrotta, Gattuso e anche Pirlo, sebbene la sua classe faccia sì che il suo rendimento sia sempre importènte.Non c’è dubbio, lo scontro con la Spagna ci chiarirà le idee una volta per tutte…

Spagna_europei


  • Commenti disabilitati su Europeo – Siamo ai quarti

Italia ai quarti senza…biscotto

18 Giu 2008 In: Inter

Doveva essere il giorno del “biscottino”, del “siluramento” del CT Donadoni e quindi del ritorno in Italia della nostra squadra Campione del Mondo. Invece c’è stata l’ennesima dimostrazione della “magia ” di questo meraviglioso sport che riesce a sconvolgere tutte le previsioni della vigilia. Un’Italia, ieri sera, dal meraviglioso cuore e dal confortante gioco ha battuto la “solita” Francia del


  • Commenti disabilitati su Italia ai quarti senza…biscotto

L’Italia? L’Italia s’è desta,

non teme, non piange, non sbanda

e un grido di festa

ringrazia l’Olanda…

 

(perchè, sotto sotto,

pensavamo al biscotto)

 

E s’alza dai fori cadenti

un coro… e par di sentirlo,

che incita a stringere i denti

che esulta al rigore di Pirlo…

 

(con un po’ di fifa in verità

se prendeva palla Benzemà)

 

La Senna saluta ed onora

Panucci, Gattuso e Zambrotta,

Cassèno, Buffon (e signora),

poi Grosso e Perrotta…

 

(pure Chiellini e Luca Toni

ma senza scordar Donadoni)

 

E il popolo d’uomini scossi

si libera d’ogni ritegno

quando Daniele De Rossi

tira una bomba… e va a segno.

 

(Non c’è parso vero:

Italia 2, Frèngia zero)

 

L’Italia? L’Italia s’è desta,

non tene, non piange, non sbanda

e un grido di festa

ringrazia l’Olanda.

 

(Domenech ha detto una cosa:

che presto si sposa…)

None


  • Commenti disabilitati su Europei – L’Italia s’e’ desta