Diversamente abili

Nuoto ancora protagonista

15 Apr 2010 In: Diversamente abili

Anche quest’anno, abbiamo seguito la prima tappa dei Campionati Regionali per disabili nuoto della Sicilia, 2° trofeo Inail. Svoltisi presso la piscina comunale palermitana il giorno 21 marzo scorso, erano presenti più di cento atleti con disabilità (h.f) , (c.f) e (fis.dir).Tutti hanno dato prova della grande voglia di muoversi e fare sport.

 

L’organizzazione è stata del Cip Sicilia con in testa il Presidente Nicola Mazarese, hanno offerto il loro contributo per la realizzazione, l’ASD. Coperta di Linus e l’Inail che in questa occasione si sono coese per far trascorrere una piacevole giornata ai convenuti. Tanti, ottimi i risultati raggiunti con tempi di buon rilievo. Un successivo nuovo appuntamento, è stato, presso la piscina Nesima di Catania il giorno 11 aprile, per chi volesse rivedere gli atleti in gara ad Enna Domenica 18 aprile si svolgerà il terzo appuntamento stagionale.

 

Tornando alla prima giornata, a bordo vasca presenti erano anche i consiglieri Cip: Oliveri, Peratriti e Gambino e il presidente Provinciale Roberta Cascio.

 

Preziosa è stata l’opera offerta del prof. Ganci e di tutti i collaboratori.

Ninni Gambino, vice presidente Cip è soddisfatto della buona riuscita: “Quest’anno, è la  quinta volta che l’ Associazione Coperta di Linus ci offre un  grande mano d’aiuto nella realizzazione dell’evento, complessivamente buoni i risultati.Tanti i bambini in azione in queste gare, che dall’acquaticità sono riusciti a far emergere nuovi stimoli e voglia di fare. Fra i ragazzi presenti, anche alcuni provenienti dalle Scuole Sciascia e Falcone del quartiere Z.E.N., che usano il nuoto per poter vivere sani momenti di vita.”

 

atleti nuoto sicilia 15 aprile


  • Commenti disabilitati su Nuoto ancora protagonista

 

Si sono conclusi i Giochi Paralimpici invernali di Vancouver, evento durato complessivamente dieci giorni, culminati il giorno 21 Marzo, con una cerimonia di chiusura emozionante.

 

Splendida esperienza per tutti i partecipanti, buono il bilancio per gli atleti della spedizione azzurra.

Nella 15 km di cross country, bronzo per Enzo Masiello che a sua volta ha partecipato alla gara dei 10 km sitting dove ha ottenuto un ottimo argento. Tre le medaglie per il ventinovenne portabandiera della spedizione italiana Gianmaria Dal Maistro coadiuvato dall’accompagnatore Tommaso Balasso che ha ottenuto un bronzo nello Slalom e successivamente ha confermato lo stesso alloro nella specialità Gigante di sci alpino. Nella supercombinata sempre di sci alpino è giunto un secondo alloro vincendo l’argento. Fra le donne è stato ottenuto, nel supergigante un argento, con la trentina Melania Corradini. Nell’ultima giornata di gare, un oro con Francesca Porcellato nella specialità chilometro sprint, sci di fondo.  

 

porcellato


  • Commenti disabilitati su Terminati i Giochi Paralimpici di Vancouver 2010

Giorno 16 Febbraio al castello Utveggio di Palermo, si è tenuto un nuovo convegno sullo sport per disabili, dal titolo “Fai un salto per ricominciare: lo sport è solo l’inizio”. Organizzato da Inail Sicilia e Cip Sicilia, diversi sono stati gli interventi sul tema della disabilità, hanno preso la parola, fra essi, il direttore Centrale di riabilitazione Inail Mario Carletti che ha parlato dei miracoli della ricerca scientifica. Ricordando che non c’è innovazione se non c’è ricerca scientifica.

 

 

 

E’ certo che in futuro, vi saranno risultati non solo in campo bio-medico ma anche nel sociale, con la buona volontà, si potrà produrre una medicina sana, un esempio è quello del centro di Vigorso di Budrio esempio di evoluzione nel campo medico; oggi si lega la meccanica alla ricerca e alla terapia riabilitativa, ma l’importante resta farlo con l’anima.  Sta nascendo l’esigenza di creare un connubio, una rete che leghi  Inail Cip, Medicina, Università ed Istituzioni. Tutto questo sarà possibile! L’inclusione avviene anche attraverso lo sport, oggi c’è la possibilità di mettersi in pista con nuovi strumenti e in pista, in vasca, durante allenamenti e gare, fioriscono e si potenziano gli atleti.

 

 

Durante la giornata è stato proiettato il film “Oggi nulla è Impossibile”, recente vincitore del Paladino D’Oro 2010 al Sport Film Festival nella sua categoria. Emerge l’immagine di Roma 1960, anno in cui, si svolsero le prime paralimpiadi per paraplegici, sembra una data lontana, ma nello stesso tempo è tanto vicina, rivedendo ciò che è stato e ciò che si sta facendo. Scorrendo le immagini del video in bianco e nero sembra siano quelle di oggi, solo un po’ sbiadite, e ci si rende conto che lo sport terapia progredisce. Sin da allora sponsor della riabilitazione sportiva e dell’opportunità del dialogo e del reinserimento è stata l’Inail, come ha anche confermato il Direttore Inail Sicilia Mauro Marangoni. Per il Comitato Italiano Paralimpico è intervenuto il segretario Marco Giunio De Santis, che ha parlato del suo Comitato che eroga servizi, diventato in pochi anni il centro e fulcro delle varie federazioni  sportive, egli è soddisfatto della strada intrapresa per il raggiungimento della parità e conferma l’importanza del far sradicare la cultura della differenza tra atleta olimpico e paralimpico. Un passaggio culturale fondamentale è quello della promozione e poi dell’avviamento alla pratica che avviene prima del passaggio alle gare.

Sono in fase d’avvio le paralimpiadi invernali di Vancouver dove gli azzurri, dopo Torino 2006, proveranno a emulare le belle affermazioni. Ha ricordato che quest’anno in Canada le gare si disputeranno dal 12 al 22 marzo, vi saranno 40 nazioni provenienti da tutto il Mondo, i componenti azzurri  saranno circa ottanta, trentasei gli atleti, saranno presenti in tutte cinque le discipline, fra l’altro ci siamo qualificati per partecipare nelle due discipline a squadra: l’hockey ghiaccio e il curling che avevano  effettuato il loro battesimo d’esordio appena quattro anni fa alle paralimpiadi torinesi. Poi, ci saranno nove atleti nella disciplina di sci alpino e sei nello sci di fondo, nel mondo, è stato creato uno stretto legame fra sport normodotati e paralimpici e adesso si sta compiendo un avvicinamento anche nel nostro paese. L’assessore Regionale al Turismo e allo Sport e spettacolo, Strano ha confermato la vicinanza della Sicilia allo sport e al tema della disabilità sportiva che si è già radicato, uno dei migliori esempi lo si è avuto alle Universiadi del 97’ quando al Cibali di Catania si tenne una splendida giornata  in collaborazione con l’allora FISD. Il legame con lo sport paralimpico adesso continua.

 

roma 1960


  • Commenti disabilitati su Nuovo incontro sul tema sport e disabilita’

Paralimpiadi invernali

14 Gen 2010 In: Diversamente abili
Lo sapevate che i primi Giochi paralimpici invernali vennero disputati in Svezia nella località di Ornskoldsvik, nel marzo del 1976. In quell’anno, non era presente la mascotte simbolo della manifestazione. 

A quella edizione, parteciparono 250 atleti provenienti da 14 diversi Paesi.

 

Da allora, i giochi sono tenuti periodicamente, ecco le località delle varie edizioni svolte sino a giungere alla edizione numero dieci, che verrà disputata fra poche settimane, nella località di Vancouver in Canada.

1976 Ornskoldsvik (Svezia)

1980 Geilo (Norvegia)

1984 Innsbruck (Austria)

1988 Innsbruck (Austria)

1992 Albertville (Francia)

1994 Lillehammer (Norvegia)

1998 Nagano (Giappone)

2002 Salt Lake City (Stati Uniti)

2006 Torino (Italia)

2010 Vancouver (Canada)

vancouver 15 gen


  • Commenti disabilitati su Paralimpiadi invernali

Buone Feste

22 Dic 2009 In: Diversamente abili
Auguri !!! Buon Natale e Buon 2010 a tutti i lettori di H Magazine, auspichiamo che arrivi un nuovo anno pieno di buoni risultati per gli sportivi e in particolare per tutti coloro che si adoperano e fanno del bene per gli atleti. Dal primo all’ultimo arrivato nel mondo dello sport disabili, tutti possono dare il loro piccolo contributo umano di sana passione sportiva.

babbo natale


  • Commenti disabilitati su Buone Feste

 

Nella mattina del 5 Dicembre scorso, durante una  conferenza stampa, presso il CONI Sicilia si è svolta congiuntamente la presentazione  di tre eventi sportivi.

Come ha ribadito il Presidente provinciale del CONI Giovanni Caramazza, “sono delle manifestazioni che si sono volute legare per mettere in risalto il laborioso movimento sportivo provinciale di Palermo e non solo. Nonostante i grossi sforzi, si può definire interessante, la realizzazione di una settimana in cui lo sport sarà protagonista.Il tutto, può rappresentare un semplice metodo per far conoscere gli uomini che vivono lo sport e lo producono.

 

La prima presentazione è stata per la manifestazione “Dagli Stadi alle Stelle “in programma giovedì 10 Dicembre alle 21:30 presso il Teatro Golden di Palermo, una manifestazione che celebra e assegna le benemerenze agli atleti e dirigenti sportivi e agli uomini che diffondono la buona cultura sportiva. In questa occasione, verranno consegnate medaglie al merito sportivo e medaglie al valore atletico.

La seconda manifestazione pubblicizzata, che è anche la più antica è la 31ma edizione della rassegna cinematografica internazionale “Sport Film Festival” un’idea pensata dal giornalista Vito Maggio, come ogni anno organizzata dal centro di comunicazione visiva dello sport in collaborazione con il dipartimento dei Beni Culturali, Ambientali e dell’Educazione con la Permanente dell’architettura e dell’arte contemporanea siciliana. Quest’anno, la manifestazione beneficia del patrocinio fra gli altri, del CONI e del CIP, della Lega Nazionale Dilettanti di Palermo, dell’Università di Palermo. Verrà anche quest’anno assegnato al culmine della manifestazione il Paladino d’Oro. Fra i premiati di quest’anno ci sarà anche l’atleta paralimpico della canoa Fabio Nucatola che ai mondiali di canoa velocità svoltisi a Darthouth in Canada insieme a Sandra Truccolo con l’imbarcazione outrigger u2 ha vinto l’argento. L’atleta è intervenuto alla presentazione, dicendo di aver realizzato un sogno vincendo la sua medaglia. Inoltre durante la manifestazione saranno presentati film e video, lungometraggi, cortometraggi, dedicati allo Sport e agli sport Paralimpici. In particolare ci piace ricordare, che vi saranno delle produzioni in concorso che avranno come riferimento il mondo dei disabili e quello paralimpico fra essi: l’italiano “Oggi nulla è impossibile”, un cortometraggio creato dal Comitato Italiano Paralimpico e Ferdinando Mascanzoni, il video spagnolo “Basket Bronx” un cortometraggio di Martin Rosete, un’opera video russa  “Collection of Olimpic Games”   di Vadim Ostrovski, o il canadese “Sledhead” lungometraggio di David MC Iluride. Per la sezione sport cinema e scuola ci sono i corti “Basta guardare il cielo” del Liceo classico F. Scaduto e “Anch’io a cavallo” dell’Istituto Reg. D’arte di Mazara del Vallo. La manifestazione inizierà il 9 dicembre alle 21:30 presso il teatro Stabile Biondo di Palermo, proseguirà nei giorni 10-11-12 ed il 14 dicembre culminerà con il Gran galà che assegnerà il Paladino d’oro. Per maggiori info collegarsi al sito.

 

Dulcis in fundo è stata presentata la manifestazione Sport Musica e Medicinagiunta alla sua settima edizione. Scopo è la promozione del giusto messaggio sportivo come ha confermato il Dott. Virzì, organizzatore dell’evento: “bisogna diffondere una sana cultura che può far coesistere insieme lo sport la musica e la medicina, seguire un nuovo modo di promozione sana attraverso l’utilizzazione della musica e del movimento fisico”. Saranno presenti a quest’ultima manifestazione, giovani musicisti che metteranno in evidenza quanto la musica e l’armonia, possano aiutare per la soluzione di molti aspetti sociali.

 

conferenza stampa 10 dicembre


  • Commenti disabilitati su A dicembre, in arrivo nuovi eventi all’insegna dello sport

 

dott.vitomannino

Il parere del Dott.Vito Mannino. Mannino, è il vice-presidente dell’ AMSD (Associazione Medico Sportiva Dilettantistica) sezione di Palermo ed ex componente della commissione FMSI.

 

Oggi, si occupa di antidoping in termini di prevenzione e di ricerca.Fa parte anche dell’AMI (Associazione Medica Internazionale) e dell’Unitalsi.

 

Fare sport, quanto può essere salutare per i disabili?

Lo sport è salutare per tutti, può esserlo ancora di più per i disabili. Si conosce quanto sia articolata ma giusta ed accurata la prassi, inizialmente va verificato di che tipo è la patologia di cui soffre il soggetto preso in esame, quindi è necessaria una visita da parte di un medico sportivo specializzato. Si può affermare, che far svolgere attività sportiva ad un disabile, vale veramente la pena, certamente si dà un diritto alla vita, tante volte il disabile è capace di regalarci una lezione di serenità e merito. A volte, più dei normodotati il disabile ha una grande sensibilità ed un migliore approccio con una determinata disciplina sportiva. Non si è tutti indistruttibili, anche un normodotato può trovarsi catapultato nella figura di diversamente abile, quindi non bisogna vedere un soggetto disabile come diversamente abile, quindi, evidenziamo che non è un diverso, bisogna ritenerlo a tutti gli effetti uguale e fargli guardare al futuro positivamente. La sofferenza degli altri, può e deve essere condivisa, così come, la nostra serenità ipotetica è una condizione che può e deve essere estesa a tutti.

L’attività sportiva si rinnova: oggi ci sono nuove metodologie di recupero?

Ci sono nuovi approcci, oggi un disabile acquista una serenità che un normodotato spesso non riesce a raggiungere. Il disabile porta alla considerazione che c’è differenza tra l’avere e l’essere. Fisicamente si possono avere tutte le doti di questo mondo e non essere nessuno, oppure perdere entrambe le gambe ed essere degno di ammirazione. E, ci dobbiamo domandare tutti, se questo fatto non sia un miracolo più di dire: “alzati e cammina! " Ancora, a conferma di ciò, potrei citare un fatto che mi ha molto toccato, quello nel vedere a Lourdes, una persona priva di tutti gli arti che invocava e cantava un inno di ringraziamento a Dio.

 

Abbiamo aperto un contatto con il Presidente dell’Associazione medico sportiva di Palermo, Vittorio Virzì, che ci ha anticipato l’apertura del blog Sportmusicaemedicina.it in collaborazione con il Coni provinciale di Palermo.

 

Cogliamo l’occasione per ricordare che giorno 16 Dicembre 2009 si terrà alle ore 21.00 presso il Teatro Golden di via Terrasanta a Palermo la settima edizione della Rassegna Sport musica e medicina.

 

None


  • Commenti disabilitati su Benefici trasmessi dallo sport agli atleti disabili

Anche quest’anno è stata organizzata dal CIP e dalla Fondazione Enel Cuore, una giornata dedicata alla promozione e conoscenza dello sport per disabili.

 

Oggi 15 ottobre, in ben 11 piazze italiane è in programma una giornata dedicata ad una delle forme più sane di intrattenimento sportivo aperto a tutti. Parecchie le città che presenteranno manifestazioni su questo tema fra esse: Bari, Cagliari, Genova, Milano(Palalido), Padova, Ravenna (Rocca Brancaleone), Trapani (Villa Margherita), Roma (Castel Sant’Angelo), Todi, Torino, Salerno (Sottopiazza della Concordia)

 

 A Roma, madrina della manifestazione sarà Paola Perego, che presenterà l’evento

 

 

cip


  • Commenti disabilitati su 15 ottobre: quarta giornata degli sport paralimpici

Un ragazzo appassionato di svariati sport, William Russo. Un atleta palermitano, classe 77 che gareggia nella scherma e fioretto in carrozzina Classe C e che non finisce mai di stupire.

 

Già sedicenne, si cimentava nell’atletica leggera e nella gara dei 400metri piani ha ottenuto il record della sua categoria. Il pluriatleta, nel 2004 ha cominciato ad esibirsi e gareggiare nella scherma  sfoderando fin da subito una buona classe ed affrontando alla grande  i suoi avversari di turno.

 

Sia nella spada che nel fioretto ha raggiunto eccellenti risultati. Si può subito costatare che William possiede un palmares niente male.

 

Di seguito, alcuni dei suoi migliori risultati e relativi premi:

-Nella stagione 2004/05 secondo classificato  Classe C disciplina spada del campionato italiano di scherma in carrozzina svoltosi a Palermo.

-Nel 2005/06, primo classificato Classe C disciplina Spada del campionato italiano di scherma in carrozzina svoltosi a Roma. Sempre nella stessa stagione agonistica è stato il primo, quindi medaglia d’oro ai Campionati italiani nella disciplina Fioretto. Ed ancora, medaglia di Bronzo Classe C ai Mondiali di scherma in carrozzina di Torino 2006.nel 2006 è stato insignito del premio Paladino D’Oro 2006 come miglior atleta Cip dell’anno.

-Nella stagione 2006/07, primo classificato Classe C disciplina spada al campionato italiano di scherma in carrozzina svoltosi a Napoli.

-Medaglia di Bronzo Classe C agli Europei di scherma disabili disciplina Fioretto, svoltisi a Varsavia nel 2007.-Nella Coppa del Mondo 2007 di scherma in carrozzina disciplina spada svoltisi sempre nella Capitale Polacca è Medaglia D’Oro, in questa occasione gli è stato assegnato il Premio “Szabla Kilinsienco”,come miglior atleta di Coppa del Mondo.Il CONI Sicilia,nello stesso anno 2007 lo ha riconosciuto miglior atleta Cip, ed ancoraha ottenuto la Benemerenza Civica, è stato nominato Cavaliere della Regione Sicilia per i risultati ottenuti.-Nella stagione 2007/2008, primo classificato Classe C al Campionato italiano scherma, di Torino nelle specialità Fioretto e Spada.

-Poi, è medaglia d’Argento Classe C agli Europei di scherma in Carrozzina disciplina Fioretto, di Varsavia 2009.Ottimi i risultati che William ha raggiunto anche nel tennistavolo Classe C dal 2007 al 2009, ha vinto anche il titolo Regionale.

 

William Russo ha in questi giorni confermato la sua forza e passione per la disciplina della scherma andando per ben due volte sul gradino più alto del podio a Varsavia.

 

Che sensazioni provi quando scendi in pedana?

Lo sport mi emoziona, le sensazioni sono sempre molto intense, sia che si tratti di un allenamento, che di una gara mondiale, ciò che conta comunque rimane il tentativo di espressione di un agonismo, fatto come un bel momento di gioco.

Cosa ti aspetti nel tuo immediato futuro sportivo?

Poter essere uno dei prossimi atleti dei Mondiali di scherma 2010 che si svolgeranno a Parigi, in particolare, vi sarà la grande reunion fra normotati e diversabili, quindi nella stessa edizione si potranno vedere i campioni di tutte le discipline di scherma.

 

h magazine-russo2


  • Commenti disabilitati su L’eccelso schermitore Wiliam Russo

Nella città di Taipei, in Taiwan sono in corso i ventunesimi Campionati Mondiali dedicati ai sordomuti. Le gare si svolgono dal 5 al 15 settembre.

 

Partecipano 91 Paesi per un lotto complessivo di 4282 atleti provenienti da tutto il pianeta  inoltre vi è un numero record di volontari a disposizione degli atleti, ben seimila.

Venti le discipline in cui si cimenteranno gli atleti, fra queste: Atletica, Badminton, Basket, Beach Volley, Bowling,  Ciclismo su strada, Ciclismo su pista, Calcio, Pallamano, Judo, Karate, Orientamento, Tiro a Segno, Tennis tavolo, Taekwondo, Tennis, Lotta Greco Romana.

 

Aggiornamento dell’ultima ora (10 settembre). Risultati degli azzurri fin’ora raggiunti. Ai Campionati del Mondo sport silenziosi estivi,nelle arti marziali e più precisamente nel Karate categoria 67-75 kg Oronzo Barletta ha conquistato l’argento. Nella categoria 60-67 kg Daniele Di Guido ha vinto il bronzo. Le migliori affermazioni nel nuoto, dove Luca Germano è stato il vincitore dell’argento della specialità 100 farfalla invece ieri (9 settembre) ha vinto l’oro nei 400 stile libero.

mascot


  • Commenti disabilitati su A Taiwan i ventunesimi campionati mondiali dei Giochi silenziosi