Secondi

Il piatto che vi propongo oggi e’a base di pesce (contanto MATT?),le mie amate ed introvabili,ohibo’ ,alici!!!Ve le propongo cosi come ama tanto cucinarle mia mamma:le Alici in Tortiera.Ingredienti per 4 persone:1 kg di aliciaglioaceto biancoprezzemolo…


  • Commenti disabilitati su Una delizia molto campana,le alici in tortiera

Curry di vitello e pere

16 Ott 2008 In: Ricette e cucina, Secondi

Quella che fino a sabato scorso era ancora una ridente e rigogliosa collinetta ora è diventata una collinetta dalla cima bruciacchiata……una ferita profonda che rimarrà per chissà quanto…………ma ……la casina bianca è salva!! Non so come…


  • Commenti disabilitati su Curry di vitello e pere

La mia prima tagliata di carne!!

16 Ott 2008 In: Ricette e cucina, Secondi

Ed anche io mi cimento nella mia prima tagliata di carne…..ho mantenuto un approccio dubbioso perche’non amo affatto la carne poco cotta…ma la dolce meta’andava acconteta!!!Su consiglio di mia mamma ho comprato questo bel filetto di manzo in una so…


  • Commenti disabilitati su La mia prima tagliata di carne!!

Pollo da riciclo

13 Ott 2008 In: Ricette e cucina, Secondi

Uno degli alimenti piu’leggeri di certo e’il pollo,lo preparo spesso arrostito,a volte panato,ne ricavo ottimi straccetti o involtini.Molte volto lo acquisto pronto allo spiedo,e se ne avanza un bel pezzetto ecco come ripiego,con una ricetta “riciclico…


  • Commenti disabilitati su Pollo da riciclo

Oggi voglio proporvi un piatto che ho preparato alcune settimane fa,son venuti degli amici a cena e conoscendo la loro passione per il pesce”facile facile”da pulire,ho preparato un piatto semplice ma d’effetto.Filetto d’orata su letto di melanzana ed a…


  • Commenti disabilitati su Filetto d’orata su letto di melanzana ed aceto balsamico

Magna Magna la Taragna…..

9 Ott 2008 In: Ricette e cucina, Secondi
Si, sono una polentona…. ^_^
Ultimamente il clima si è sistemato su un teporino primaverile…abbiamo da qualche giorno delle temperature accettabili intorno ai 20/23 gradi…ma fino a qualche giorno fa, sembrava distare in siberia…poi io che patisco in maniera particolare il freddo mi sentivo il gelo nelle ossa…fattostà che in preda ai miei deliri su come scaldarmi, mi è venuta una voglia di rustico che non vi so dire…ecco che rovistando peggio di un topino in dispensa, vien fuori la taragna…mmmmm ecchefai??? non la usi?? detto fatto…

Il Bitto, il formaggio “morte sua” che prevede la ricetta, io non lo trovo mai, quindi ripiego sulla fontina. La faccio a dadini e la butto proprio pochi minuti prima che finisca di cuocere…Ovviamente una polenta così non si può mangiare da sola, io per questo giro ho preparato delle salamelle mantovane al sugo…hanno cotto quasi come la polenta…a fuoco dolce…pian pianino…mmmmm che goduria…
Il piattino finale si vede,magari non rende benissimo per fia che sono un cane con la digitale…ma primo o poi mi attrezzo con un faretto eh…almeno i piattini serali avranno un aspetto migliore!


  • Commenti disabilitati su Magna Magna la Taragna…..

Scusate l’assenza ma mi sono beccata un virus alle vie respiratorie, che noia, che barba, che noia!!!! Quella tossetta stizzosa non mi da tregua ma stamattina sono tornata in ufficio, il dovere mi chiama e qui, se non si lavora, non si mangia!!!! ;-)Av…


  • Commenti disabilitati su Coniglio alle erbette aromatiche
A volte mi faccio prendere la mano e così..dopo aver fagocitato tutto il commestibile possibile con un tasso zuccherino oltre il 70%…mi viene la crisi. Letteralmente i nutrizionisti lo chiamano “senso di colpa”.

Ma che colpa ne ho io se a ME MI piace????
Se Dio non mi voleva rotondetta non inventava la canna da zucchero….o le mucche…(vedasi burro, latte e derivati) Adamo sarebbe stato un dietologo?
Eh, già…la mela….mmmmm

Vuoi vedere che tutta sta storia è colpa di una mela???

E’ pur vero che il Trentino si può definire un piccolo Eden…ma da quì a farne un caso di stato ce ne passa…Eppure a me, sta cosa della mela mi suona strana…Eva, tentata si è pappata la mela…(forse non sapeva farne una caramellata) e allora da quì lo stereotipo di donna “magna magna” o di quella salutista????

Sarà….però l’abbiamo pagata…io almeno continuo a pagarla…la pago sui fianchi, sulla panzetta etc..etc..ma non si poteva inventare un leasing???

Ufff..ok, alla fine di queste elucubrazioni, di solito mi preparo un piattino light…oggi era il turno del pescetto…

Ho preso un trancio fresco di salmone, l’ho diviso in strisce da 5 cm. circa e l’ho messo sulla griglia calda a cuocere per 3 minuti per parte. Stessa fine avevo precedentemente fatto fare a due zucchine, ovviamente tagliate con la mandolina sottili sottili che non mi puoi dire di no… Ho condito il salmone con una “moisture” (come parlo bello) di olio, limone, sale e pepe. Senso di colpa appagato…stomaco meno…mi sa che mi preparerò un budino…arghhhh!!


  • Commenti disabilitati su Salmone ai ferri und zucchine in graticola
La zucca è vuota??? Quindi è “stupida” ? Ma quando mai… è piena e strepitosamente acuta!!!
L’adoro, è colorata, saporita e si presta a mille usi, non solo in cucina… arreda e decora che è una meraviglia!!!

Oggi ve la presento con tre vestitini niente male. Il promo modello è un classico… quasi un Armani, lo paragonerei ad un tailleur, si tratta di sua maestà il risotto, come accessorio vedrei bene della pancetta e per finire una spruzzatina di profumo alla cipolla (non storcete il naso, alle volte può stupirci ed essere piacevole).
Il secondo abito è più casual… quasi country… una pasta rigata imponente e rustica, con un cappello (anche alle 23) di foglie di menta e basilico e pepite di cipolla rossa.
Il terzo abbinamento è una copertura per il rigido inverno che sta per arrivare… una mantella di uovo e pan grattato, in questo caso il profumo che ci inebrierà sarà all’aglio e rosmarino.

Collezione zucca fall/winter

Risotto alla zucca

Ingrdienti:

  • 5 tazzine da caffè di riso Carnaroli
  • 400 gr zucca
  • ½ cipolla gialla grande o una piccola
  • 1 confezione piccola di pancetta affumicata
  • acqua, sale, pepe, olio o burro qb

Pulite la zucca e la cipolla e frullatele finemente, mettete il composto nella pentola a pressione e copritelo con 3 dita d’acqua chiudetela e non appena inizierà a fischiare lasciate cuocere per 10 min. a questo punto, ovviamente dopo aver fatto sfiatare, apritela aggiungete il riso, un altro po’ di acqua se occorre e il sale, lasciate cuocere sino a cottura e all’assorbimento dell’acqua e aggiungete la pancetta ed il pepe, mantecate con un filo d’olio o con una noce di burro a seconda del vostro gusto/dieta… a me piace molto il burro col risotto. Nel caso non aveste la pentola a pressione potete fare lo stesso procedimento, solo che la prima cottura dovrà superare i 10 min…

Pasta rustica alla zucca

Ingredienti:

  • 140 gr sedani trafilati al bronzo
  • 350 gr zucca
  • ½ cipolla rossa
  • menta, basilico, sale, pepe e olio qb

Pulite la zucca e tagliatela a pezzi grossi, fateli sbollentare in acqua bollente per circa 2-3 min, il tempo che i rebbi della forchetta riescano a penetrare senza troppa difficoltà, attenti solo a non cuocerla troppo, deve restare soda. A questo punto potete calare la pasta e nel mentre continuare la preparazione del condimento; pulite la cipolla, tagliatela grossolanamente e fatela rosolare in un filo d’olio caldo in padella. Prendete la zucca scottata e dividetela in due parti, la prima frullatela con un po’ dell’acqua dove aveva cotto, non troppa, dovrete ottenere una crema, l’altra parte tagliatela a cubetti, aggiungete le due parti in padella, fate cuocere per circa 3 min con un mestolino di acqua della pasta già salata. A metà cottura della pasta scolatela e fatela finire di cuocere in padella col sugo, pepate, correggete di sale se occorre e aggiungete delle foglie di menta e di basilico a pezzetti.

Trucchetto: ho accompagnato tutti e due questi primi con delle listarelle di zucca fritte che generano al palato un gradevolissimo contrasto, in pià nell’ultimo caso ho anche fritto delle rondelle di cipolla. Anche il basilico di decorazione è stato fritto, ma per non bruciarlo ho utilizzato l’olio già caldo delle fritture precedenti, ma a fuoco spento.

Cotolette di zucca

Ingredienti:

  • 300 gr zucca
  • 1 uovo
  • pan grattato, sale, rosmarino, olio qb

Tritate finemente il rosmarino e aggiungetelo al pan grattato, sbattete un uovo, tagliate delle fettine di zucca spesse 5 mm, non di più, e passatele nell’uovo e nella panure, in fine, friggetele in olio caldo. Salate e servite. In alternativa potrete tagliare la zucca a bastoncini, sempre non troppo spessi e potrete così servirli come antipastino/finger food o contorno. Quando le abbiamo preparate a casa le abbiamo mangiate come se fossero il nostro secondo, ma abbiamo comunque notato che non se ne possono mangiare grandi quantità in quanto, per la loro dolcezza, potrebbero risultare stucchevoli.

Con queste ricette partecipo alla raccolta di Soleluna

Buona zucca a tutti e…

Sempre mille grazie per i vostri commenti. Tanti bacini

*** Gialla ***


  • Commenti disabilitati su Collezione zucca fall/winter

Oggi ricettina saporitissima,unica pecca richiede un paio d’ore nella cottura !!!Stinco di maiale in salsa barbecue!!1 stinco di maiale1 cipollarosmarinovino biancobrodo di carnerucolasalsa barbecue-Leghiamo lo stinco di maiale con dello spago da cucin…


  • Commenti disabilitati su Stinco di maiale in salsa barbecue.