Lavoro

Azienda da salvare

26 Feb 2018 In: Consulenza giovani, Lavoro

  • Commenti disabilitati su Azienda da salvare

Frapperia a novembre

26 Feb 2018 In: Consulenza giovani, Lavoro

  • Commenti disabilitati su Frapperia a novembre

Da Blog a Magazine, Professione Sicurezza cresce !

23 Gen 2015 In: Lavoro
Visita il nuovo magazine !


  • Commenti disabilitati su Da Blog a Magazine, Professione Sicurezza cresce !

SQE Foruma 2014 , ultimi posti disponibili !

29 Set 2014 In: Lavoro

ISCRIZIONI


















Si apre il sipario sull’Evento dell’Anno:


prenota la Tua Partecipazione !


APERTURA PRENOTAZIONI 

 28 Giugno 2014 …   


Prenota la Tua Partecipazione  

 riceverai L’esclusivo 

Kit del Professionista !



Nota Bene: 

brevi istruzioni 

per accedere gratuitamente all’Evento
  
1) il link consentirà di accedere alla  pagina di iscrizione all’Evento; 
2) effettuata l’iscrizione, comparirà un messaggio 
     di corretta iscrizione;

Attenzione: l’accesso all’Evento/Work Shop e il ritiro dei  
materiali/documenti in Check in, potrà avvenire solo 
avendo effettuato la prenotazione in tempo utile;.
  
Le iscrizioni sono possibili sino ad esaurimento dei posti
 disponibili del  Centro Congressi; 
sarà gestita una lista d’attesa per coloro che non 
troveranno posto, dopo la chiusura delle iscrizioni. 

  • Commenti disabilitati su SQE Foruma 2014 , ultimi posti disponibili !

Marcinelle 58 anni fa … per non dimenticare!

8 Ago 2014 In: Lavoro


  • Commenti disabilitati su Marcinelle 58 anni fa … per non dimenticare!

Cantieri Stradali : Utile Chek List dell’ASL di Ferrara

3 Ago 2014 In: Lavoro

Check‐list di verifica dei cantieri stradali

Segnaletica cantiere stradaleL’ASL di Ferrara, nel 2011, ha prodotto un interessante documento da titolo: “Spunti di riflessione per una check‐list di verifica dei cantieri stradali”
Il documente è rivolto ad imprese e coordinatori con il compito di:
  • Analizzare e valutare i rischi
  • Progettare il cantiere
  • Pianificare l’intervento
  • Eseguire i lavori
  • Verdificare gli adempimenti
Più che una lista di controllo è una linea guida alla programmazione di un cantiere stradale.

  • Commenti disabilitati su Cantieri Stradali : Utile Chek List dell’ASL di Ferrara
di Giovanni Bua 
ALGHERO. Venticinque corallari, quasi tutti operanti ad Alghero, che da soli potrebbero tirar fuori dal ventre più profondo del mare 5 tonnellate di oro rosso all’anno, 7 milioni e mezzo di valore grezzo, 75 milioni di valore potenziale a filiera conclusa. Con un indotto da cui già oggi campano centinaia di famiglie e decine di aziende.
Ma da 12 mesi tutto è fermo. E nemmeno un grammo del prezioso “fiore-animale” viene portato a riva. A spiegarne il motivo il presidente dell’Associazione italiana sommozzatori corallari Massimo Ciliberto, 35 anni in bombole e picozza a combattere sotto il mare: «Non vogliamo più morire a 120 metri di profondità, senza nessuna misura di sicurezza. Non è legale e non è nemmeno giusto».
Gli oggetti del contendere sono vari, e la tensione è alle stelle già dallo scorso anno. Con un gruppo corallari che hanno “sfidato” la Regione rifiutandosi di firmare l’autodichiarazione nella quale si prendevano le responsabilità per la loro sicurezza, e la Regione che, messa in mora, quest’anno non ha pubblicato il decreto che fissa le regole della pesca per la stagione.
«Il vero problema – attacca Ciliberto – è che i pescatori di corallo non vengono riconosciuti come sub industriali, nonostante operino tra gli 80 e i 120 metri di profondità. E quindi si vedono negate le misure di sicurezza obbligatorie da anni per attività di questo tipo». Si parla, solo per citare alcuni parametri, di una tuta di immersione che assicuri la protezione contro la pressione, di squadre di salvataggio in accompagnamento, di camera iperbarica ed equipe medica in appoggio. Abbastanza per rendere un’attività ancora al limite dell’artigianale economicamente insostenibile. La soluzione? «Si chiama Rov – spiega Ciliberto – un piccolo veicolo a controllo remoto che dal 2012 si può usare in forma sperimentale in tutti gli Strati membri del Gfcm, organismo della Fao, per pescare il corallo». Peccato che la Regione la pensi diversamente. E il “robottino salvavita” sia assolutamente proibito. Il motivo? «Un certo vetero ambientalismo – attacca Ciliberto – per il quale di pensa che con il Rov si pescherebbe in maniera indiscriminata. Cosa assolutamente falsa. Visto che la pesca sarebbe anzi più selettiva e rispettosa delle pezzature e delle qualità di corallo ammesse. L’unica differenza sarebbe che non andremmo più a morire sotto il mare, come dimostrano le esperienze di chi il Rov lo usa, come il Giappone».
Una richiesta che trova resistenze fortissime. Anche tra gli stessi corallari, con alcuni che preferiscono il metodo tradizionale. «Non è con loro che abbiamo problemi – chiude Ciliberto – anzi. Chiediamo alla Regione di avviare, come nel resto d’Europa, la sperimentazione fino al 2015 del Rov. E magari affiancare la pesca in immersione sotto controllo medico. Poi tireremo le somme». In attesa di una risposta il mercato dell’oro rosso inizia ad accusare i primi contraccolpi, prezzi al rialzo e invasione di coralli di pessima qualità. E, se la soluzione non salterà fuori, purtroppo è solo l’inizio.
Fonte La Nuova Sardegna 

  • Commenti disabilitati su Sicurezza sul Lavoro : la rivolta dei sub blocca l’industria dell’oro rosso
Pubblichiamo la risposta della Commissione Interpelli del Ministero del Lavoro in merito alle modalità di erogazione della formazione dei lavoratori  in e.learning e della verifica di apprendimento finale che fa riferimento alla videoconferenza….e una riflessione che apre nuove prospettive sulla modalità di formazione in e-learning dei RSPP e ASPP del giovane agguerrito Avv. Salvo Mezzasalma che a nostro parere riapre un dibattito importante per i professionisti del settore.

Avv. Salvo Mezzasalma
Qualora la formazione per la sicurezza dei lavoratori venga effettuata in modalità e-Learning è obbligatoria la verifica finale «in presenza», mentre non c’è obbligo se l’attività formativa viene svolta in aula, nella maniera tradizionale.
A stabilirlo è il recente interpello n. 12/2014 dello scorso 11 luglio, pubblicato dalla Commissione per gli Interpelli del Ministero del lavoro, rispondendo a un quesito posto dalla Federfarma (Federazione nazionale unitaria dei titolari di Farmacia italiani).
Gli esperti del Ministero del lavoro specificano che “al termine del percorso formativo è necessario il superamento della prova di verifica obbligatoria solo per i corsi di formazione dei preposti e dei dirigenti e per il datore di lavoro che svolge direttamente i compiti di prevenzione e protezione dai rischi”.
Per i lavoratori, invece, l’obbligo di verificare l’apprendimento, al termine del percorso formativo vale solo se la formazione è stata erogata in modalità e-Learning.
Ma c’è di più. “L’Accordo Stato regioni del 21 dicembre 2011, che disciplina la formazione dei lavoratori, prevede l’utilizzo delle modalità di apprendimento e-Learning” e stabilisce che “la verifica di apprendimento finale vada effettuata «in presenza»”.
Cosa significa «in presenza»? 
A chiarirlo, specifica il testo dell’interpello, sono state le linee guida applicative dell’Accordo del 2011 (linee guida, lo ricordiamo, contenute nell’Accordo Stato regioni del 25 luglio 2012).
Ebbene, queste linee guida chiariscono che per la formazione in modalità e-Learning “la previsione relativa alla verifica finale «in presenza» deve essere intesa nel senso che non sia possibile la verifica del completamento del percorso in modalità telematica – cosa, invece, espressamente consentita per le verifiche intermedie – ma «in presenza fisica» da attuarsi anche per il tramite della videoconferenza”.


Scarica gratis  il testo integrale dell’interpello 11luglio 2014, n. 12 risposta ai quesiti sulla formazione dei lavoratori e dei datori di lavoro in materia di sicurezza e salute sui luoghi di lavoro.


  • Commenti disabilitati su Corsi di Formazione modalità e-learning e videoconferenza: un interpello e un parere legale importanti.

Guida INAIL per la valutazione dei rischi per le attività svolte presso terzi

13 Lug 2014 In: Lavoro
Quando un lavoratore si reca fuori sede, inviato dal proprio datore di lavoro a svolgere una specifica attività lavorativa (ad esempio manutenzioni, installazioni, operazioni post vendita, verifiche e ispezioni, attività di ricerca in ambito scientifico, certificazioni) risulta indubbiamente esposto ad una serie di rischi.
La preventiva valutazione dei rischi resta di competenza del datore di lavoro, anche se si rende necessaria un’azione di coordinamento preventivo tra il datore di lavoro “mandante” e quello “ospitante”, a salvaguardia della salute e sicurezza dei lavoratori.
L’INAIL ha pubblicato la guida Le Attività esterne – Valutazione dei rischi per attività svolte presso terzi che si propone come utile strumento di supporto ai tecnici e ai datori di lavoro cui spetta il compito di informare i lavoratori dell’impresa circa i rischi presenti in attività del genere.
Nello specifico, la guida individua compiti, responsabilità e modalità operative, con specifici diagrammi di flusso.

Questi gli argomenti trattati:
  • Le attività svolte presso terzi
  • I rischi specifici inerenti le attività esterne
  • La valutazione dei rischi
  • Le buone prassi per i lavoratori che operano fuori dalla sede aziendale

GRATIS 
Clicca qui per scaricare la Guida INAIL 2014 sulle attività esterne

  • Commenti disabilitati su Guida INAIL per la valutazione dei rischi per le attività svolte presso terzi

Aperte le Prenotazioni al SQE Forum 2014

28 Giu 2014 In: Lavoro

Parte il SQE FORUM 2014, con l’apertura delle prenotazioni per la partecipazione dell’evento che si svolgerà a Roma il prossimo 3 Ottobre, prende ufficialmente la rincorsa dell’evento che vuole rappresentare una importante occasione di ripresa e di ottimismo per le professioni tecniche della Sicurezza, della Qualità e dell’Ambiente .
SQE FORUM 2014 , promette infatti importanti novità legate alle nuove normative per le professioni non ordinistiche, e intanto gli organizzatori riservano una esclusiva sorpresa ai professionisti che prenoteranno la loro partecipazione all’evento entro il 31 Luglio : Un Esclusivo Kit del Professionista !
Trovi tutte le informazioni utili QUI

  • Commenti disabilitati su Aperte le Prenotazioni al SQE Forum 2014